Cosa facciamo

Ci battiamo per tutelare e promuovere lo sviluppo delle piccole e medie imprese, impegnandoci su vari fronti, soprattutto quello istituzionale, per ottenere nel più breve tempo possibile una legislazione che tenga conto delle peculiarità di queste realtà produttive.
Non solo: abbiamo ottenuto grandi consensi per quanto riguarda l’impegno sociale con l’iniziativa SOS Impresa (assistenza e solidarietà agli imprenditori vittime della mafia); con l’operazione PETER PAN e attraverso la campagna promozionale ” NEGOZI AMICI” .

Con l’introduzione della moneta unica europea abbiamo dato vita all’iniziativa“Prezzo Amico” che è servita a sugellare il rapporto di fiducia fra consumatore e commerciante in vista del passaggio dalla lira all’ueo.
Nell’autunno 2008 abbiamo gestito di concerto col Dipartimento Attività Produttive della Regione Basilicata l’iniziativa “pane prezzo bloccato” per dare un segnale di fiducia forte ai consumatori sull’escalation dei prezzi al consumo.

La nostra esperienza, quindi, al servizio della gente che crede in noi.

“Da maggio ’03 siamo presenti nel consiglio della

camera di commercio di Matera e dal 4 giugno dello stesso anno in Giunta camerale”.

Nell’ultimo rinnovo del Consiglio Camerale di febbraio 2009, la Confesercenti di Matera ha visto aumentare la pattuglia dei consiglieri da uno a tre e successivamente ha visto raddoppiare la propria presenza in Giunta con il riconoscimento pure di una nutrita rappresentanza nel Consiglio di Unioncamere di Basilicata e nel CESP, Azienda Speciale della Camera di Commercio; da giugno 2010 Alfredo Ricci, già Presidente Provinciale ed ora Presidente Onorario della Confesercenti della provincia di Matera, è Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio di Matera.

ASSOCIAZIONE TERRITORIALE DI SETTORE ADERENTE:

– Associazione promozione e e valorizzazione Pane di Matera –
Si riuniva il giorno  29 settembre del 2000 presso la sede della Confesercenti Provinciale di Matera, un’assemblea composta dai dirigenti della Confesercenti Prov.le e i rappresentanti delle massime istituzioni locali che su imput dell’Associazione Panificatori d Matera aderente a Confesercenti intendeva avviare l’iter per lil riconoscimento del marchio IGP del pane prodotto a Matera.

Nel mese di novembre 2001 presso la sede della Confesercenti Provinciale nasceva l’Associazione per la Promozione e Valorizzazione del Pane di Matera – Presidente Massimo Cifarelli – con la precisa finalità di richiedere il riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta del prodotto Pane di Matera.

Il 28 marzo 2002 veniva prodotta al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali formale istanza mirante ad ottenere il predetto marchio; Il 28 settembre 2004 veniva accordata dal citato Ministero la protezione a titolo transitorio a livello nazionale alla denominazione “Pane di Matera” per la quale veniva inviata istanza alla Commissione Europea per la registrazione come IGP.

Il 5 ottobre 2005 veniva modificato il disciplinare di produzione del “Pane di Matera” e il 9 giugno 2007 sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea finiva il riconoscimento del marchio in via provvisoria; trascorsi sei mesi da quella data e non intervenuti ulteriori elementi, sarebbe arrivato il riconoscimento definitivo da parte della Commissione Europea. Infatti oggi il “Pane di Matera” è a marchio IGP.