Confesercenti e CNA chiedono al Ministro Lezzi di accelerare al massimo i lavori di completamento di Bradanica e SS 96 per Bari e rifinanziare la ZFU  

E’ stata presentata questa mattina in Prefettura a Matera al Ministro per il Sud Barbara Lezzi una nota congiunta a firma dei due Presidenti Leo Montemurro e Francesco Lisurici di Cna e di Confesercenti della Provincia di Matera con la quale è stato chiesto all’esponente del Governo di intensificare la lodevole azione di controllo e di sollecitazione in merito a due importantissime opere pubbliche di vitale importanza per la Città di Matera: il riferimento va ai lavori di completamento della S.S. Bradanica, arteria strategica per la connessione stradale della città con l’asse Adriatico, il tutto in un arco temporale di 90 minuti, intersecando, al contempo, sia il casello autostradale di Candela sulla autostrada Bari – Napoli, come pure ai lavori di ammodernamento della S.S. 96 nei tratti ancora incompleti nel percorso da Altamura a Bari.

 

A brevissimo partirà la stagione turistica 2019, affermano nella nota i due Presidenti,  e la Città di Matera potrà beneficiare, oltre che delle azioni di promozione e marketing messe in campo dal tessuto imprenditoriale, anche della comunicazione istituzionale dispiegata per far conoscere agli Italiani, ma anche al mondo intero, la Capitale Europea della Cultura 2019. Tutto questo dovrebbe far lievitare il numero dei turisti attesi con incrementi significativi rispetto agli anni precedenti.

 

Quelle di cui sopra, aggiungono,  sono due opere di una importanza cruciale per una migliore accessibilità in entrata e in uscita dal nostro territorio, atteso il ruolo di Matera quale porta di ingresso del turismo lucano.        Sono queste le ragioni affinché in tempi brevi sia data una soluzione positiva alle nostre richieste e venga ripristinata una situazione di normalità soprattutto nella direzione verso Bari, ad oggi assai problematica sia per la mobilità delle persone come pure delle merci.

 

Da ultimo, concludono Montemurro e Lisurici,  è stato chiesto al Ministro Lezzi di farsi portavoce nei confronti del Governo di cui fa parte, della richiesta recentemente inoltrata dalle Associazioni di categoria tra cui Cna e Confesercenti in primis al Premier Conte ed al Ministro dello Sviluppo Economico Di Maio in merito al rifinanziamento per l’annualità 2019 della Zona FRANCA Urbana della Città di Matera  con una dotazione almeno pari a quella del 2018, atteso i positivi effetti che il provvedimento ha riverberato sulle tante imprese e sui tanti professionisti ammessi ad usufruire della misura.