Intervento del Coordinamento delle Associazioni dei gestori carburanti sull’impianto operante all’interno del Centro Commerciale di Venusio senza apposito personale

 La Faib, la Figisc e la Fegica della provincia di Matera chiedono al Sindaco perchè l’impianto di distribuzione carburanti senza assistenza di apposito personale  all’interno del Centro commerciale Matera Venusio sia stato autorizzato nonostante la Legge Regionale di settore lo vieti palesemente.

Ci risulta che da alcuni giorni opera sulla città di Matera un impianto distribuzione carburanti, nel Centro Commerciale Matera-Venusio, che erogherebbe carburante esclusivamente attraverso apparecchiature “self-service” pre pagamento. La tal cosa, a giudizio delle scriventi Associazioni (e sulla scorta dell’analoga esperienza accaduta nella regione Toscana) non trova rispondenza nell’art. 6 della Legge Regionale 29/01/10 n. 5 e viola il contenuto dell’art. 17 – comma 3 – che recita testualmente: “ Nell’orario di apertura l’impianto è assistito da personale e non possono essere attivate apparecchiature “self-service” pre pagamento di cui all’art. 1, comma1, lettera d); è comunque garantita l’assistenza al rifornimento di carburante a favore dei soggetti disabili di cui alla legge 12 marzo 1999 n. 68 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili)”. Pertanto chiediamo  opportuni chiarimenti facendo presente sin d’ora che sarà ns. intento emulare l’esperienza consumata nella regione Toscana che ha visto la corretta applicazione della norma regionale (del tutto simile alla nostra) e la conseguente chiusura degli impianti privi di personale che operavano sul quel territorio regionale.